Avvisi Settimana Santa e lettera del parroco e auguri del vescovo Franco

Gli auguri del Vescovo Franco alla Diocesi. L’augurio che anche la Pasqua di quest’anno sia una buona Pasqua

Parrocchia di Marina

 

Lettera del parroco per la Settimana Santa 2020

Qualche riflessione per aiutare a dare valore alla preghiera familiare o personale che si può fare in casa con i “sussidi della Diocesi” (si trovano anche sul nostro Sito: www.parrocchiamarina.it)

Cari parrocchiani,

la situazione che stiamo vivendo ci sta mettendo alla prova in tanti modi, anche dal punto di vista della fede, ora sappiamo che si dovrà rimanere in casa fino al giorno dopo Pasqua, quindi si tratterà di cercare di vivere al meglio la Settimana Santa in famiglia o da soli.

Siamo tutti un po’ impreparati a vivere questa esperienza.  Nelle domeniche precedenti abbiamo imparato a lasciarci accompagnare nella preghiera da TV, computer ecc, ma durante la Settimana Santa sarebbe opportuno che in famiglia o da soli provassimo a gestire qualche momento di preghiera autonomamente in casa, e per questo la nostra Diocesi ha preparato in versione digitale un “sussidio(Downloud).

Non è il “testo dei riti tradizionali” che tutti potremo seguire tramite la TV, il computer, ecc, ma è un  “rito liturgico familiare” per i giorni della Settimana Santa da vivere autonomamente in famiglia.

Che cosa troviamo in questo sussidio?

Il “sussidio” propone: 1- “preghiere” da recitare; 2- brani di “Parola di Dio” da leggere; 3- “gesti” e “segni” da fare; 4- utilizzando “oggetti” concreti da benedire; 5- oltre ad alcune proposte di attività  per i bambini.

Non si tratterà di fare delle cose mentre guardiamo la televisione, e neppure di “scimmiottare” (imitare) ciò che farà il Papa o il Vescovo o i sacerdoti da soli, ma di vivere “veri e propri momenti di preghiera” con la presenza del Signore in noi battezzati: “riti liturgici domestici”.

Non è un ripiego, e neppure una invenzione dei preti d’oggi o una concessione straordinaria di Papa Francesco, è “mettere in pratica la fede”. Si tratta di una verità di fede che finora abbiamo trascurato perché non c’era l’urgenza.

Il fondamento è “il Sacerdozio Battesimale” (ciò che è avvenuto in noi tramite il Battesimo), ciò che nel catechismo si definisce come “sacerdozio comune dei fedeli”: ogni battezzato è “soggetto” della vita della Chiesa, quindi non semplice spettatore (Annunciare, Celebrare e Testimoniare il Vangelo).

Non dobbiamo sorprenderci se in questi riti più volte troveremo che ad un componente della famiglia viene proposto non solo di guidare la preghiera, ma anche di fare “preghiere di benedizione” di “cose materiali” che abbiamo sempre visto benedire dai sacerdoti. Se ci riflettiamo un po’ tutti conosciamo già le nozioni di fede che sono a fondamento di queste proposte.

Tutti sappiamo già che attraverso i Sacramenti il Signore è presente in ogni battezzato.

Anche se si rimane peccatori, il Battesimo ci ha reso “Figli di Dio”, da allora abita in noi lo Spirito Santo, siamo diventati “Corpo di Cristo”.

Chi di noi non ha sentito dire che, in caso di necessità, un bambino può essere battezzato anche da un “laico” , da uno che non è sacerdote?  Quante volte ci è stato proposto di “benedire la mensa” prima del pranzo. Chi non ha sentito dire che un genitore in forza del Sacramento del matrimonio può “benedire” il proprio figlio? Tutti sappiamo che alla Messa bisogna “partecipare” e non solo “assistere”, perché non la celebra solo il sacerdote, ma tutti (proprio per questo tante volte ripetiamo “Amen”).

Nella Messa al termine delle letture si dice “Parola di Dio” per affermare che è Dio che ha parlato ai presenti attraverso la voce del lettore, che generalmente è un laico. Per cui quando anche a casa si fa una preghiera come “liturgia”, se si legge la Bibbia è Dio che parla, Dio è presente!

Le preghiere suggerite dal “sussidio della diocesi” vorrebbero aiutare a vivere “piccole liturgie”, cioè un tempo dedicato alla “presenza del Signore in casa”: sono abbastanza brevi perché non vogliono sostituire le celebrazioni che si potranno seguire in TV (ognuno le utilizza come vuole).

Siccome non siamo abituati, ci sarà bisogno di dedicare un po’ di tempo alla preparazione. Sono già disponibili sui Siti internet della Diocesi e della parrocchia.

Auspico che tutti, secondo le possibilità, cerchino di provare a fare questa “preghiera domestica”, perché sono convinto che potrà essere una esperienza molto positiva, che ci farà crescere.

In questa triste situazione noi dobbiamo riuscire a “vivere ancora meglio tutto ciò che ci è sottratto”!

Con l’aiuto del Signore, anche da questa terribile difficoltà potrà venir fuori un po’ di bene.

Buona Preghiera in famiglia a tutti, nella comunione del Signore, d Giuliano

Materiale per la Settimana Santa in casa 2020  (solo in digitale, scaricabile sul sito internet)

I – Idee di fondo (Esperienze da non perdere di vista):

                – Il “Sacerdozio Battesimale” (ogni battezzato è “soggetto” nella Liturgia, … celebra, …benedice)

– La “Chiesa domestica” (in casa c’è la chiesa, c’è Dio)

                – La “Comunione” (realtà della Chiesa e realtà del mondo)

                – La “Parola di Dio” (è presenza di Dio, “mensa della Parola”)

                – La “Carità” (identità di Dio e del Battezzato)

II – Suggerimenti:

1 – seguire la Messa in TV  (JPG sul nostro sito : consigli x seguire bene la Messa in TV da casa)

2 – fare un angolo di preghiera:

  • tavolo con tovaglia, crocifisso, immagine sacra, candela, bibbia, …

3 – fare un momento di preghiera (senza la TV), con la traccia della Diocesi (o altro)

4 – inserire possibilmente nella preghiera un Gesto simbolico (suggerimenti della Diocesi)

5 – aggiungere un gesto di carità (in casa, al vicinato e fuori)

6 – momenti di Meditazione/formazione (nei primi 3 giorni della settimana santa- video…)

III – Simboli e gesti giorno x giorno:

  • Domenica delle Palme :                 Ramo di ulivo (ramoscello o disegno)
  • Lunedì, Martedì e Mercoledì Santo: Libro del Vangelo
  • Giovedì Santo: Catino, asciugamano e pane/azzimo
  • Venerdì Santo: Crocifisso
  • Sabato Santo: uova, immagine di Maria
  • Domenica di Pasqua: Acqua, Candela, fiori …

IV – Tracce di preghiera in casa

  • – giorno per giorno (Domenica delle Palme, Giovedì, Venerdì, Sabato e Domenica)
    • Preghiera della Riconciliazione
    • Preghiera per la Comunione Spirituale
    • Preghiere alla Madonna della speranza (Vescovo)
    • Liturgia delle ore (3 Applicazioni da scaricare gratuitamente sul telefono)

V – Suggerimenti per la carità

  • Attenzione al più fragile in casa (o nel vicinato)
  • fai una telefonata a chi soffre la solitudine, non limitarti ai messaggini
  • fai sapere alla Caritas che qualcuno che conosci bene ha difficoltà economiche
  • prepara un dono fatto da te per i vicini di casa (dolce, addobbo, disegno, …)
  • fai un’offerta a … (Caritas, …)
  • uso corretto dei Social (file sul sito: 10 regole…)

VI – il “Sussidi” nel Sito nostro e della diocesi (www.parrocchiamarina.it  e www.diocesisenigallia.it )

                1- Sussidio Settimana Santa (Downloud)  (File completo:  file dal n. 2 al n. 11)

2- Idee di fondo per vivere la Settimana Santa (Downloud)

3- Domenica delle Palme (Downloud)

4- Giovedì Santo (Downloud)

5- Venerdì Santo (Downloud) 

6- Sabato Santo (Downloud)

7- Domenica di Pasqua (Downloud)

8- Per chiedere perdono (Downloud) 

9- Preghiera per la comunione spirituale (Downloud)

10- Preghiera alla Madonna della Speranza (Downloud)

11 –Decalogo per  un uso intelligente dei social (Downloud)

                12 – Come vivere la S. Messa da casa

                13 – Calendario celebrazioni Settimana Santa di Papa Francesco e Vescovo Franco

14 – 3 Applicazioni da scaricare gratuitamente sul telefono la “Liturgia delle ore” e le “Letture del Giorno”

15 – Video di presentazione dei sussidi della Diocesi (Vescovo e 3 famiglie)

   

https://youtu.be/nftc6o7u6lo

print